Uovo cent’anni

Una foto di diverse Uova Cent'anni - By FotoosVanRobin from Netherlands [CC BY-SA 2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0)], via Wikimedia Commons
Una foto di diverse Uova Cent’anni – By FotoosVanRobin from Netherlands [CC BY-SA 2.0], via Wikimedia Commons

La mia Professoressa di Cinese lo chiamava proprio così: ” Uovo cent’anni “, ma è anche conosciuto come “uovo centenario”, “century egg”, “hundred-year-egg” o “millennium egg” (soprattutto tra gli espatriati) ed in Cinese si pronuncia “pídàn” (in caratteri 皮蛋).

Spiegare cosa sia quest’uovo non è cosa semplice, perché, al di là della ricetta, c’è un vero e proprio significato simbolico dietro a questa specialità Cinese, utilizzata in diversi piatti tradizionali o consumata singolarmente: si crede infatti che quest’uovo abbia proprietà curative e medicinali, oltre che essere uno status-symbol di ricchezza e benessere.

Nella medicina tradizionale Cinese è diffusa la convinzione che, per via della loro natura “fredda” (una delle basi su cui si sviluppa la medicina Cinese è la dicotomia caldo-freddo) queste uova possano curare dolori agli occhi, mal di denti, alta pressione sanguigna, acufene e ronzii alle orecchie, vertigini ed altro (anche se le uova cent’anni prodotte con il metodo tradizionale potrebbero contenere residui di piombo). Leggenda vuole che questa pietanza sia nata durante la dinastia Ming, potendo così vantare ben 500 anni di storia.

Ma come si crea un uovo cent’anni? Il procedimento classico prevede che vengano utilizzate esclusivamente uova di anatra, le quali devono essere avvolte in uno stampo preparato con un impasto di argilla alcalina mescolata alla cosiddetta “polvere Huangdan”, ovvero una mistura di cenere, sale e calce, rendendo così l’argilla altamente alcalina. Dopodiché il contenitore deve essere ricoperto di pula di riso (per evitare che le uova ricoperte di argilla si uniscano tra loro nel momento in cui verranno messe all’interno di giare o cesti ad invecchiare per diversi mesi); nel mentre, tramite reazioni chimiche, le uova assumono il loro tipico colore marroncino-verdognolo, e possono essere consumate quando il fango che le avvolge si sarà indurito.

Ti è piaciuto l’articolo? Per favore, clicca su “Mi piace” e condividilo su Facebook, Twitter o qualsiasi altro social network!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi!
Precedente Contare con le dita in Cina Successivo 11.822 Grazie